Dylan Thomas (1914-1953)

Nato nel Galles, Dylan Thomas venne influenzato dalla tradizione celtica, nel  1933 iniziò a pubblicare versi e racconti su periodici nazionali e l'anno  successivo si trasferì a Londra. Appena ventenne, scosse l'ambiente letterario  di Londra con il libro  Diciotto poesie , una raccolta di poesie oscure e  visionarie, pregne di immagini freudiane e bibliche che ruotano attorno a  temi universali: amore, nascita, morte, panteismo. Il giovane poeta si diede  alla vita da  bohémien , cominciò a sborniarsi spesso, divenne il mito di una  generazione, fu soprannominato il Rimbaud di Cwdonkin Drive (la via di  Swansea dove abitava). Nel 1936 pubblicò  Venticinque poesie , che lo consacrò  come uno dei maggiori poeti inglesi contemporanei. Aveva solo 22 anni.  Nuovo romantico, infiammò gli anni Trenta e Quaranta carico di un  dirompente vigore creativo che andava al di là della tradizione poetica figlia  di Eliot e Auden. Giornalista e collaboratore della BBC, sceneggiatore  cinematografico e radiofonico, contribuì a creare quella corrente di autori che  furono denominati "i nuovi apocalittici" per l'intensità delle loro visioni. Nel  1937 sposò Caitlin McNamara,  da cui ebbe tre figli, e  si trasferì a Laugharne, a ovest di Swansea. Nel 1937 pubblicò la raccolta  Il mondo che respiro  ma le sue condizioni economiche si facevano  sempre più precarie, venne allora aperta una sottoscrizione volontaria di artisti e scrittori promossa dalla rivista  "Horizon". Nel 1939 pubblicò  La mappa dell'amore , raccolta di liriche e prose, e l'anno dopo  Ritratto dell'artista da  cucciolo , raccolta di novelle sulla sua infanzia. Lo scoppio della guerra fece precipitare la situazione, Dylan Thomas  riuscì ad ottenere l'esonero dal servizio militare. Nel '41 i bombardamenti devastarono Swansea, il poeta prese a fare  la spola fra Londra e Laugharne, dove vivevano la moglie e i figli, ospiti di Frances Hughes nel Castello della città.  Trovò quindi uno studio a Chelsea, infine, nel '44, la famiglia si trasferì in un cottage nei pressi di Bosham, Sussex.  In quel periodo Dylan Thomas scrisse la sceneggiatura  Il dottore e i diavoli , censurata e mai trasposta in film. A  luglio, per sfuggire ai bombardamenti, tornò nel Galles, a New Quay (Cardiganshire). Nel 1946 si trasferì a Oxford  e, assillato dai debiti, riprese con le ubriacature e i violenti litigi con la moglie. Quell'anno pubblicò la raccolta di  poesie  Morti e ingressi . Nel 1947 la Società degli Autori inglese gli concesse un finanziamento per un viaggio in  Italia, ebbe così la possibilità di visitare Roma e Firenze, e di conoscere intellettuali e poeti fra cui Luzi e Bigongiari.  Nel '49 tornò a Laugharne nella Boat House, la "casa sui trampoli", situata sull'estuario del Tawe, accanto a una  scogliera. Nel '50 fece il primo giro di letture negli Stati Uniti e, vezzeggiato da associazioni culturali e college,  riscosse grande successo di pubblico e cominciò a scrivere il radiodramma  Sotto il bosco di latte . Nel '51 si recò in  Persia per raccogliere impressioni in vista di una sceneggiatura per un documentario sul petrolio. L'anno successivo  effettuò un secondo  tour  di letture in America, il fisico sempre più gonfio e deformato dall'alcol. "Il volto e la pelle  avevavo il gonfiore provocato dall'eccesso del bere, il naso era un bulbo rosso e gli occhi erano vitrei. Continuava ad  essere preoccupato per sua moglie, e mi disse che avrebbe dovuto tornare presto nel Galles, altrimenti  Sarebbe stato  troppo tardi ", ricorda Igor Strawinsky. Nel 1953 compì il terzo e quarto viaggio in America, in autunno venne  ricoverato al Saint's Vincent Hospital di New York, dove morì il 9 novembre, a soli 39 anni, per intossicazione  alcolica delle cellule cerebrali.

Arthur Rimbaud in un disegno di  Paul Verlaine (1872)
Arthur Rimbaud in un disegno di Paul Verlaine (1872)


Prima edizione di "Una Stagione all'Inferno" (1873). Ed. Poot & C.
Prima edizione di "Una Stagione all'Inferno" (1873). Ed. Poot & C.


Rimbaud diciassettenne ritratto da Henri-Fantin Latour (1872)
Rimbaud diciassettenne ritratto da Henri-Fantin Latour (1872)
R. alla prima comunione (1866)
R. alla prima comunione (1866)
Rimbaud in Africa (1883)
Rimbaud in Africa (1883)